Italiano English
Download PDF

Al via la certificazione VivaiFiori

Queste le prime quattro aziende verificate e associate ad ANVE: Oasi Vivai Piante (Abruzzo), Vivai Acciarri Alfredo (Marche), Vivai Capitanio Stefano (Puglia), Vivai de Laurentiis (Abruzzo). Nel corso delle prossime settimane saranno verificati i requisiti del disciplinare anche nelle altre aziende vivaistiche d’Italia aderenti al sistema di controllo.
Per l’occasione anche il Segretario ANVE Edoardo Sciutti e il Segretario del Distretto Florovivaistico Alto Lombardo Flavio Boninsegna, in qualità di tecnici incaricati per gli audit interni delle rispettive Organizzazioni, erano presenti ed hanno assistito alle verifiche dell’auditor di parte terza dell’ente Certiquality per approfondire i criteri di valutazione che riguardano aspetti ambientali, sociali, organizzativi e documentali.
VivaiFiori è una certificazione volontaria di proprietà dell’ Associazione Nazionale di tutela del marchio VivaiFiori che nasce dal Piano di settore, approvato dal Tavolo di Filiera del settore Florovivaistico coordinato dal MiPAAFT e reso operativo da un’iniziativa progettuale di ISMEA.

L’Associazione VivaiFiori è composta  dalle seguenti Organizzazioni:
  • Asproflor – Associazione Produttori Florovivaisti
  • Associazione Italiana Centri di Giardinaggio
  • Associazione Italiana Professionisti del Verde
  • Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori
  • Associazione Piante e Fiori d’Italia
  • Consorzio Milazzoflora
  • Distretto Florovivaistico Alto Lombardo
  • Fiori Tipici del Lago Maggiore e del Biellese
  • Florasì – Consorzio Nazionale per la promozione dei prodotti florovivaistici
  • Florveneto
ANVE, in qualità di aderente all’Associazione VivaiFiori, consente ai propri Soci di richiedere la certificazione ed il Marchio. Per gli aderenti esistono vantaggi di tipo pratico ed economico: infatti il Disciplinare è stato elaborato per renderlo paragonabile alle performance di altri sistemi di certificazione di processo mantenendo altresì i requisiti ad un livello accessibile da gran parte delle aziende italiane; sul lato dei costi, invece, il calcolo per l’accesso e per la certificazione è stabilito sulla radice quadrata dei partecipanti rendendolo dunque altamente competitivo in funzione del numero degli aderenti.

Il Presidente dell’Associazione VivaiFiori Roberto Magni
 esprime così la sua soddisfazione: “dopo anni di confronti a livello nazionale e internazionale siamo riusciti a costituire un’Associazione che gestisce il marchio e un Disciplinare in linea con i requisiti normativi europei relativi ai marchi di qualità. A breve sarà inoltre pubblicato il Decreto per il riconoscimento istituzionale. Ed ora siamo partiti con le verifiche in campo, un traguardo possibile grazie allo sforzo di tanti che hanno creduto in questo progetto. Lavoreremo per apportare integrazioni al Disciplinare, per promuoverlo nel mercato e per proporlo anche ad altre Organizzazioni così da ampliare la platea delle aziende aderenti ed avere maggiore rappresentatività ed una distribuzione uniforme di aziende certificate sia territorialmente sia per tipologia produttiva. Ringrazio in particolare Alberto Manzo che con la sua perseveranza e competenza ci ha aiutati ad arrivare fino a questo punto“.

Sono iniziati gli audit che verificano i processi produttivi delle aziende florovivaistiche. Un marchio di qualità tutto italiano.

contenuto