Italiano English
Download PDF

Novità per il settore ornamentale: arriva Winch®

Il controllo in vivaio. La gestione delle infestanti è di fondamentale importanza nel vivaismo ornamentale, poiché queste causano numerosi danni alle colture di interesse. Le infestanti, infatti, competono per i nutrienti e per la risorsa idrica con le specie allevate abbassando l’efficienza nell’utilizzo dei fertilizzanti. È anche importante ricordare che il valore di una pianta ornamentale è principalmente estetico e la presenza di infestanti rappresenta una problematica che non può essere trascurata.
Il controllo delle malerbe non si improvvisa al momento ma deve essere programmato con attenzione e costruito in modo razionale durante il ciclo di produzione. Le infestanti possono essere controllate grazie all’utilizzo di varie pratiche, come il pirodiserbo, l’utilizzo di barriere fisiche (pacciamatura) oppure ricorrendo a sistemi meccanici o chimici. Le superfici sulle quali insistono i vivai, le caratteristiche dei metodi di coltivazione e la richiesta di piante esenti da difetti da parte del mercato rende complesso l’intervento di asportazione da parte degli operatori (diserbo manuale) nei contenitori, ed è quindi spesso necessario intervenire con prodotti di sintesi. Le possibilità offerte dall’industria degli agrofarmaci non sono molte, per questo è importante valutare con attenzione le alternative disponibili, al fine di gestire le infestanti, generando il minor impatto ambientale possibile e garantendo al contempo la sostenibilità economica degli interventi. Tra i formulati disponibili è stato recentemente registrato un nuovo prodotto per il diserbo di alberi e arbusti in pieno campo e in vivaio e per le rose in pieno campo.

Una novità nel mercato. Si chiama WINCH® si presenta in formulazione liquida (sospensione concentrata) contenente 107 g/l di isoxaben più 429 g/l di oryzalin. I due principi attivi agiscono in maniera complementare evidenziando un’azione dicotilenicida (isoxaben) e di controllo delle graminacee (oryzalin). Il dosaggio massimo consentito è di 5l/ha/anno.
L’applicazione di WINCH® può essere eseguita tutto l'anno (come da etichetta) su suolo scevro da infestanti. I migliori risultati si hanno con l'utilizzo del prodotto nel periodo autunnale, ma in particolari condizioni di umidità svolge la sua funzione anche in altre stagioni. È consigliabile far seguire un turno di irrigazione post-intervento per migliorare la distribuzione dei principi attivi nel terreno. Al momento della germinazione le plantule assorbono il formulato che porta a morte i tessuti vegetali, mantenendo pulita la superficie di coltivazione. Da prove effettuate in campo ha evidenziato un larghissimo spettro d'azione nei confronti di infestanti annuali e perenni sia graminacee che a foglia larga, controllando anche specie difficili come Conyza spp. ormai resistente ad altri antigerminanti comunemente utilizzati in ambito vivaistico.
Per la loro scarsa solubilità, sia isoxaben che oryzalin rimangono fissati nei primi centimetri di suolo, limitando il rischio di lisciviazione e il raggiungimento degli strati profondi. In questo modo si preserva l’integrità dell’acqua presente nelle falde freatiche. Il formulato ha una breve permanenza ambientale e viene degradato ad opera del microbiota del terreno.
Il formulato garantisce una lunga copertura nei confronti delle infestanti, fino al 92% a 6 mesi dall’applicazione (prove aziendali). Un fattore da considerare sotto l’aspetto ambientale, agronomico ed economico.

Un nuovo erbicida antigerminello, registrato per alberi e arbusti in vivaio e in pieno campo comprese le rose in pieno campo. Efficacia garantita nel tempo con un basso impatto ambientale.

contenuto