Italiano English
Download PDF

Il compost in aiuto delle alberature urbane

I suoli urbani sono spesso compattati a causa dalla movimentazione di mezzi utilizzati per la costruzione e riparazione di edifici, strade e marciapiedi. Il terreno presenta, così, una circolazione dell’aria limitata e un ridotto drenaggio dell’acqua. Questo rende difficile lo sviluppo delle radici.
Per consentire lo sviluppo di infrastrutture verdi  nelle aree urbane, il terreno compattato può essere migliorato con l'aggiunta di materia organica, come il compost, prima di piantare alberi. Tuttavia,  sono ancora poche le ricerche effettuate per valutare gli effetti di questi miglioramenti.

Uno studio dell' agricampus-ouest di Angers ha esaminato le variazioni delle proprietà fisiche del suolo urbano ricostituito e destinato alla piantagione di alberi in cinque anni. I ricercatori hanno confrontato tre suoli sperimentali: un terreno di controllo sabbioso-limoso, senza aggiunta di compost organico; lo stesso terreno con l’aggiunta di un 40% di compost di fanghi di depurazione e cippato (sw); e un terreno con il 40% di compost derivati da rifiuti verdi come, per esempio, gli sfalci (gw).
Dodici contenitori da 600 litri sono stati posti in condizioni naturali nel nord-ovest della Francia da ottobre 2004 ad ottobre 2009. Tutti i contenitori sono stati riempiti con un uno strato di 29 cm di terriccio di controlloa cui è stato miscelato il terriccio "sw" o il terriccio "gw". I ricercatori hanno prelevato campioni da ogni nucleo di terreno dopo 5, 12, 24 e 60 mesi, valutando la capacità dell'acqua di muoversi attraverso i campioni di terreno con una misura chiamata KSAT che indica la permeabilità. I suoli compattati, dove il drenaggio è ostacolato, hanno valori più bassi di KSAT.

Dopo cinque mesi i valori KSAT per lo strato superiore del terreno di controllo era 22 volte minore rispetto ai suoli organicamente modificati e dopo cinque anni è stato 9 volte inferiore.
Per valutare quanto il terreno era diventato compattato, i ricercatori hanno calcolato il peso del suolo per unità di volume. Dopo cinque anni, i valori erano aumentati di 0,11 g / cm3 per sw,  0,31 g / cm3 per gw, e 0,27 g/ cm3 per il controllo, suggerendo che  il trattamento sw (fanghi più cippato) era il migliore per ridurre la compattazione del suolo.

Per determinare se l'applicazione di una sostanza organica potrebbe essere ancora efficace per il mantenimento di un substrato adatto alla crescita delle radici dopo 10 anni, i ricercatori hanno modellato il bilancio idrico nei tre terreni sperimentali utilizzando le informazioni meteo e i valori di ritenzione idrica che avevano registrato nello studio. Hanno scoperto che tra il quinto e il decimo anno,  la presenza di ossigeno nel terreno cala drasticamente e l’acqua non è più in grado di drenare liberamente attraverso il suolo.
Per esempio, potrebbero verificarsi condizioni di carenza di ossigeno 329 giorni l'anno nello strato inferiore (in profondità 37 centimetri). Questo studio ha dimostrato che il valore a lungo termine di aggiunta di compost a suoli urbani potrà aiutere gli urbanisti a sviluppare suoli adatti per piantare alberi.

Leggi anche. "Compost come pacciamante, buoni risultati e studi da sviluppare"

Una ricerca francese ha dimostrato come l'utilizzo di materiale organico aiuta le capacità fisiche del suolo per un migliore sviluppo delle piante

contenuto