Italiano English

Pietro Porcinai a Pistoia e in Valdinievole

Pietro Porcinai, uno tra i più grandi paesaggisti al mondo, fu molto attivo a Pistoia e in Valdinievole dai primi anni Trenta fino agli anni Ottanta del Novecento. Come riportato nella presentazione del libro il suo orientamento alla vocazione sociale del giardino, proposto come luogo salutare per attività ricreative e sportive, spazio ludico, ambito conosciuto per residenze urbane e di più ampia estensione per quelle extraurbane, emerge particolarmente nel territorio pistoiese. Questa indagine sui capolavori nella provincia di Pistoia costituisce un importante tassello nello studio della sua vasta e importante opera. La ricerca, svolta con l’intento di approfondire i legami dell’artista con il paesaggio pistoiese, parte dall’intuizione che le prime immagini, le atmosfere respirate e assimilate, costituiscano le matrici e i riferimenti per molti dei suoi progetti sviluppati nell’area. Questo testo sul paesaggista rappresenta un ulteriore riconoscimento al ruolo unico che la sua opera ha giocato e tuttora gioca nell’ambito del design di giardini. Il volume è corredato da foto e accoglie disegni, testimonianze, immagini vecchie e nuove dei progetti realizzati, affascinanti come opere d’arte.

Il volume, sostenuto dall’esperienza e dalla preparazione delle due curatrici, costituisce una guida chiara e l’impianto narrativo permette di percepire con chiarezza l’intento di concentrare l’attenzione sul valore delle opere di Porcinai. Il lavoro meticoloso sul genio del paesaggista toscano dimostra che ancora abbiamo molto da conoscere su di lui e sulle sue opere di elevatissima importanza, anche storico-culturale, per il nostro Paese. Trattasi di un’opera di indubbio interesse e utilità che viene ad arricchire la letteratura relativa all’argomento, rispondendo alle esigenze non solo di tecnici e studenti, ma anche di un ampio e crescente numero di appassionati.

Di C.M. Bucelli e C. Massi Leo S. Olschki Ed., Firenze, pp. 376, € 39,00

contenuto